Per favore scelga la sua nazione e lingua
Italia, Italiano

il design

Quando noi della BMC costruiamo una bicicletta vogliamo che porti con fierezza le sue origini nel telaio. In questo senso nemmeno la impec ha costituito un'eccezione. Il suo design fa della impec un vero membro della famiglia - anche se il suo telaio proviene da un altro mondo ...

Dal punto di vista tecnico il telaio della impec costituisce una piccola rivoluzione. La struttura in carbonio dei tubi del telaio è intrecciata senza saldature, gli elementi di collegamento del telaio in corrispondenza dei punti di incrocio sono composti da due semigusci. Nessuno in precedenza ha costruito un telaio di una bicicletta in questo modo. È una novità assoluta. E altrettanto nuovo e rivoluzionario è pure il design del telaio.

La impec non nasconde nulla. Al contrario - rende visibile il suo interno. Gli elementi di collegamento del telaio secondo il concetto Shell Node Concept - SNC sono l'highlight visivo del telaio. Dal punto di vista puramente formale l'SNC costituisce il coerente sviluppo del nostro concetto skeleton, grazie al quale molti progetti BMC si distinguono dal resto del mondo. Il sostegno strutturale tra il tubo sella e il tubo orizzontale a livello costruttivo è assolutamente sensatoed è inoltre diventato il nostro segno distintivo.

Un ulteriore highlight visivo della impec è costituito dalle strutture in carbonio perfettamente intrecciate dei tubi del telaio, che consentono di lanciare uno sguardo alla perfezione interna del telaio.

In quanto prima bicicletta nel suo genere, la impec è già da ora un'icona della tecnica. Tutto su di lei è puro high tech. Tutto in essa è finalizzato al raggiungimento dell'obiettivo di trasformare in realtà l'idea di una bici ad elevate prestazioni assolutamente perfetta. Questa pretesa ha influenzato notevolmente anche il design della impec.
La impec trasforma la tecnica in design e i semplici fatti in pure emozioni. O espresso con le parole dell'architetto Louis Sullivan: Form follows function.

la tecnica

Re-inventare la bicicletta. Ottimizzare il codice genetico. Questo era il compito dei nostri ingegneri. Risultato: la impec è un complesso di tecnologie che combina i più recenti sviluppi nella costruzione di telai in carbonio con componenti di classe superiore ...

La impec è una bicicletta da corsa da manuale. La bici è stata realizzata conformemente al regolamento UCI. Peso complessivo: 6,8 chili. Tenendo in considerazione le esigenze legate alla quotidianità del ciclismo, l'intera bici è progettata per fornire le massime prestazioni e sopportare le sollecitazioni più estreme. Tutto ciò ha inizio con la progettazione del telaio e non si conclude con i componenti tecnici a disposizione. Per la impec vale il principio di base: per ogni cosa, solo il meglio.

Il telaio della impec è una novità assoluta. I tubi del telaio, la cui struttura in carbonio viene intrecciata senza saldature su supporti formati, non esistevano in precedenza. Gli elementi di collegamento del telaio a due pezzi in composito di carbonio ad alta densità, non esistevano in precedenza. E nemmeno una produzione del telaio high tech con un processo industriale a zero difetti non esisteva in precedenza.

Al centro della rivoluzione sono il procedimento Load Specific Weave - LSW e lo Shell Node Concept - SNC. Entrambe le tecnologie sono state sviluppate dalla BMC e noi le abbiamo implementate esclusivamente per la impec. Inoltre la bici dispone di molti altri elementi high tech, come una forcella a spessore differenziato e il Low Seat Stay.

Per consentire la percezione concreta della perfezione del telaio ad elevate prestazioni, sulla impec vengono impiegati solo i componenti migliori. Pertanto, per la trasmissione è possibile scegliere solo tra i prodotti high end di Campagnolo, Shimano o Sram, ed è dispo-nibile anche il Di2, il sistema di trasmissione a comando digitale della Shimano. Le ruote sono di marca Easton o Mavic, la sella è preferibilmente realizzata da Selle Italia. Ma qualunque sia la variante che alla fine sceglierete, il risultato sarà perfetto.

innovazioni impec

Load Specific Weave - LSW

Load Specific Weave - LSW è una delle due tecnologie che abbiamo sviluppato appositamente per la impec. In questo processo i tubi per il telaio della impec vengono innanzitutto intrecciati con fili di carbonio e successivamente, in una seconda fase di lavoro, vengono uniti con una speciale miscela di resine formando una struttura estremamente resistente. Il procedimento di avvolgimento specifico per fornire resistenza alle sollecitazioni è completamente automatizzato e consente una precisione visibile anche ad occhi chiusi. Il telaio della impec è una struttura precisa al decimo di millimetro composta da fibre di carbonio e resine.

La novità dell'LSW consiste nella lavorazione delle fibre di carbonio dal rotolo. I tubi vengono intrecciati senza saldature e disposti con estrema precisione su forme positive esatte. La novità è disegnare, programmare e realizzare con perfezione industriale ognuno di questi tubi ottimizzati per resistere alle sollecitazioni. Il risultato: tubi del telaio assolutamente perfetti per la impec.

Shell Node Concept - SNC

Lo Shell Node Concept - SNC garantisce nella impec la massima rigidità e stabilità dei punti di connessione del telaio. I semigusci ad alta densità in un composito di carbonio di nuovo sviluppo vengono incollati con estrema precisione con i tubi del telaio durante il montaggio del telaio. Il design interno dei semigusci, denominati anche «shell», è ottimizzato in modo tale da garantire un collegamento eccellente di tutti i singoli componenti del telaio.

Il vantaggio offerto dalla tecnica a semiguscio SNC è costituito dal totale controllo dei punti di collegamento. Anche durante l'assemblaggio del telaio impec viene impiegato un robot ed un sistema ottico controlla inoltre ogni singolo collegamento.

La novità dell'SNC è data soprattutto dal fatto che un Composite Compound Material costituisce un materiale estremamente resistente. Nuova è anche la sua lavorazione, eseguita con precisione attraverso il procedimento di stampaggio ad iniezione. Il risultato: punti di collegamento del telaio assolutamente perfetti per la impec.

impec quality features

Il miglioramento del telaio è da sempre il principale obiettivo della BMC. Come risultato negli ultimi anni abbiamo portato sul mercato una serie di innovazioni interessanti, che naturalmente sulla impec fanno parte dell'equipaggiamento di serie

Force Specific Tubing

Force Specific Tubing descrive la filosofia della BMC di ottimizzare i tubi del telaio in funzione delle sollecitazioni cui sono sottoposti e del loro peso. Nella impec, grazie alle nuove tecnologie Load Specific Weave - LSW e Shell Node Concept - SNC, abbiamo potuto implementare questa filosofia in modo ancora migliore. Le possibilità costruttive messeci a disposizione da queste due tecnologie hanno reso possibile l'assorbimento e la distribuzione ottimali di tutti i carichi sul telaio.

Low Seat Stay

Anche nella impec i foderi posteriori verticali collocati maggiormente in profondità e speciali zone di flessione in quest'area conferiscono quel mix, tipico della BMC, di comfort di guida con contemporanea rigidità laterale e assoluta
precisione nel controllo. Low Seat Stay è una feature che si impara ad apprezzare in fretta, soprattutto durante corse più lunghe e strade maggiormente dissestate.

Tapered Steertube

La impec è dotata di una forcella a spessore differenziato. Il tubo sterzo viene rinforzato verso il basso. In questo modo la impec contrasta i carichi estremi che si producono sulla parte inferiore del tubo di sterzo aumentando notevolmente la sicurezza.

System Integration

I telai della BMC si distinguono sostanzialmente anche perché fin dalla fase di design pensiamo a tutto quello che fa di un telaio una bicicletta ideale. Vogliamo che un pezzo si inserisca nell'altro perfettamente. Le parti applicate, come ad esempio il reggisella, per la impec vengono sviluppate e prodotte «inhouse». Una collaborazione con i nostri fornitori garantisce la perfetta integrazione di telaio e componenti. L'obiettivo è quello di minimizzare le tolleranze per ottimizzare ulteriormente le caratteristiche di guida.

Il cambio con un futuro - shimano Di2

Di2 significa Digital Integrated Intelligence, è un prodotto Shimano e segna l'ingresso dei componenti digitali nella costruzione di biciclette ai massimi livelli. Il sistema di trasmissione a comando digitale è una rivoluzione di per sé e con il suo concetto « Fly-By-Wire » introduce un nuovo standard nel settore high-end.

Di2 consente un cambio marce particolarmente rapido e preciso. Con Di2 è impossibile commettere errori di innesto. Inoltre Di2, con il suo sofisticato sistema di sensori, controlla e corregge la posizione della catena durante la marcia ed ottimizza la trasmissione di potenza alla ruota posteriore. In breve, Di2 offre maggiore sicurezza e massimo comfort nel cambio. Inoltre il sistema riduce le perdite per attrito e l'usura.

La impec può essere dotata del sistema Di2 nello stabilimento di produzione. Questa versione della bici convince grazie alla conseguente integrazione di sistema. Il telaio è stato creato in modo che tutti i componenti del sistema abbiano il loro posto fisso e si integrino in modo ottimale nel progetto complessivo.

fitting sistematico

La impec non è una bici preconfezionata, bensì un abito su misura. Viene praticamente «ritagliata» in base al corpo del ciclista. Adatta a voi, adatta alle vostre ambizioni. Affinché questo sia possibile ab-biamo sviluppato per la impec un sistema modulare che consente molteplici variazioni ...

Tutto inizia con un fitting presso uno dei nostri rivenditori specializzati. Innanzitutto egli prende con precisione le misure ed in seguito definisce con voi come debba essere costruita e configurata la vostra impec personalizzata. È possibile scegliere tra cinque misure di telaio, ognuna con due posizioni di guida, tre reggisella e diversi tipi di attacco manubrio. Il fitting è di importanza fondamentale per la qualità finale della impec. Perché solo se tutti questi parametri vengono accordati in modo ottimale l'uno con l'altro può venirsi a creare quell'unità tra uomo e macchina che avevamo in mente sin dall'inizio con lo sviluppo della impec.

Il telaio della impec è polarizzato dalla testa ai piedi verso le competizioni. Ma anche se state semplicemente cercando il mezzo perfetto per le vostre ambizioni personali, la impec è la prima scelta Sono disponibili due diverse posizioni di guida. Le opzioni Race Fit e Performance Fit. La differenza tra i due assetti risiede soprattutto nell'altezza del tubo orizzontale.

Nel Race Fit la impec è impostata in modo assolutamente competitivo. Questa geometria corrisponde all'incirca alla bici del team SLR01, con la quale Cadel Evans nel 2010 è riuscito ad imporsi nella Freccia Vallone.

Nel Performance Fit il tubo sella e il tubo di sterzo sono 19 mm più lunghi e la distanza tra la sella e il manubrio 6 mm più corta rispetto al Race Fit; in questo modo si ottiene una posizione da seduti un po' più comoda.