Per favore scelga la sua nazione e lingua
Italia, Italiano

Un fantastico primo appuntamento della stagione: Moritz Milatz si aggiudica la Bundesliga di Bad Säckingen

1. aprile 2013

Bad Säckingen

Il campione europeo Moritz Milatz ha infilato una seconda vittoria nella cittadina tedesca di Bad Säckingen per il BMC Mountainbike Racing Team. Con tre atleti nei primi sei, la squadra ha fatto segnare un ottimo risultato.

Moritz Milatz non è partito granché bene il giorno di Pasquetta a Bad Säckingen. Il trentenne è scivolato con il piede sul terreno alla partenza e, all'ingresso del primo singletrail, aveva già perso le ruote dei quattro corridori in testa.
Milatz doveva recuperare 30 secondi di ritardo, ma si è capito già nel primo dei sei giri che l'atleta della BMC non si era ancora dato per vinto. Al primo intertempo pagava ancora soli 18 secondi, mentre dopo tre giri aveva ormai raggiunto il gruppo di testa con Emil Lindgren (Swe), Markus Schulte-Lünzum (Ger) e Nicola Rohrbach (Sui).
Milatz si è portato subito al comando. "Il ritmo era troppo lento per me e ho capito che avrei potuto subito prendere il largo. Normalmente avrei aspettato l'ultimo giro, ma su questo percorso difficile e tecnico non è un vantaggio correre in gruppo", ha spiegato Milatz.
Mantenendo la concentrazione, è quindi riuscito a portare a casa la sua prima vittoria nella prima corsa della stagione. "Penso di essere uscito molto bene dall'inverno. È sempre difficile fare una valutazione in allenamento, ma a quanto pare sto seguendo bene i miei piani. Ovviamente vincere subito la prima gara è il massimo per la motivazione", ha commentato Milatz, che ha vinto con dieci secondi di vantaggio su Lindgren e 18 secondi su Schulte-Lünzum.

Anche i suoi compagni di squadra se la sono cavata molto bene. Anche Matthias Stirnemann non è partito bene: "Avevo una brutta linea, che mi ha fatto perdere il gruppo di testa. Peccato. Per un pelo non è bastato a salire sul podio. Ma rispetto all'anno scorso sono molto soddisfatto del mio inizio di stagione e la bici ha funzionato alla grande", ha detto lo svizzero giunto quarto con soli 21 secondi di ritardo e a soli tre secondi dal gradino più basso del podio.
Martin Fanger (Sui) con il sesto posto (+1:18) e Stephen Ettinger (USA) giunto undicesimo (+2:38) hanno completato un notevole risultato per la squadra in generale. Anche il membro più giovane del team, Reto Indergand (Sui), con il 16º posto (+3:46), non ha avuto di che lamentarsi per la prima gara di stagione.