Bitte wählen Sie ihr Land und Sprache
Internazionale, Italiano
Dimenticate tutto ciò che sapete sui telai in carbonio.

Dimenticate tutto ciò che sapete sui telai in carbonio.

L´impec è completamente diverso, il telaio dell´impec è stato inventato nuovamente.

L´impec è completamente diverso, il telaio dell´impec è stato inventato nuovamente.

L´impec da risposte precise a domande finora irrisolte.

L´impec da risposte precise a domande finora irrisolte.

impec - handmade by machines

in effetti andy rihs ha avuto un'idea estremamente semplice: costruire una bicicletta da corsa ad elevate prestazioni assolutamente perfetta. una bici con zero difetti, una « impeccable bike ». come la impec. il fatto di aver dovuto reinventare la bicicletta per raggiungere questo scopo ha reso questo avvenimento una vera e propria « story ».

noi costruiamo la impec

Quando Andy Rihs sale in sella alla sua bicicletta, non solo fa bene alla propria forma fisica, ma anche alle proprie attività imprenditoriali. Perché la sella della sua bici è il suo pensatoio. Lì egli si lascia andare nel flusso di pensieri, le obiezioni svaniscono, gli orizzonti si allar-gano, ed è possibile pensare cose che prima erano impensabili...

La storia d'amore inizia ufficialmente all'inizio del 2001. Andy Rihs, direttore dell'azienda produttrice di apparecchi per l'udito Phonak, e la fucina di biciclette BMC rendono nota la loro unione. Fino a questo momento BMC aveva costruito prevalentemente mountain bike, ma le cose sono cambiate rapidamente. L'anno successivo la Phonak Racing Team di Andy Rihs prende il via al Tour de France con biciclette da corsa BMC. I ciclisti in maglia verde/gialla corrono per promuovere la possibilità di udire meglio. « We race for better hearing » è il messaggio che portano nel mondo.

La strategia funziona. Phonak avanza diventando non solo il principale e più innovativo, ma anche il più cono-
sciuto produttore di apparecchi per l'udito al mondo - e BMC si fa largo nel mondo del ciclismo su strada come marca che si contraddistingue per la sua grande indipendenza nel design dei telai e per l'innovazione.

Ma Andy Rihs ha in mente altro con il suo ingresso nel business delle biciclette. Le cose fatte a metà non esistono nel suo mondo. Ora a trainarlo, mentre ascolta, pedalando, il ronzio della sua bici, è innanzitutto la domanda sul perché questa geniale invenzione, che tanto stimola i suoi pensieri, non sia ancora stata realizzata nei tempi moderni. Non riesce a capire perché un materiale high-tech come il carbonio venga ancora lavorato con metodi low-tech. È inoltre dell'idea che la produzione mondiale di telai per biciclette non debba per forza essere di casa in estremo oriente. Ed ha in mente un'idea, di dove potrebbe proseguire il viaggio ...

Andy Rihs fa ancora un giro con la bici della sua squadra, ma poi la decisione è presa : Lo faremo. Creeremo un vero standard industriale per la costruzione di telai in carbonio. Svilupperemo tutte le tecnologie necessarie allo scopo, fino a quando non saranno pronte per l'introduzione nella produzione di serie. Realizzeremo tutto questo in Svizzera - con l'accuratezza e la precisione svizzere. E alla fine saremo il primo costruttore in grado di offrire ai propri clienti un telaio in carbonio assolutamente privo di difetti, all'altezza delle richieste più esigenti. Per farla breve : costruiamo la impec.